San Francisco Low Cost: 9 cose gratis da fare

San Francisco non si può definire una città a buon mercato.

I ristoranti costano, le mance sono onerose (come nel resto d’America, per altro) perché possono anche arrivare a toccare il 20% del conto totale, gli acquisti sono cari, dal souvenir un po’ più carino, alla spesa di “qualità”.

Se non si vuole mangiare cibi pieni di ormoni al supermercato bisogna ricorrere ai prodotti con marchio “organic”, più salutari ma al tempo stesso più costosi. Un esempio, per un brodo vegetale con zucchine, carote e un paio di patate potreste arrivare a pagare anche 10 dollari, calcolando che il costo degli ortaggi bio si intende each, a pezzo. Anche 4 dollari, dunque, se prendete due zucchine…

Per fortuna, per i turisti ci sono molte cose da fare gratis e che valgono assolutamente la pena.

Casomai vi foste persi i nostri post, per comodità vi riassumiamo qui 9 attività gratuite da fare assolutamente se avete in previsione un viaggio a San Francisco.

1. Andare a vedere i leoni marini al Pier 39

E’una tappa imprescindibile, anche solo se siete di passaggio in città.

Al Pier 39, in mezzo alla vivacità dei ristoranti e negozietti del Mariner’s Wharf, c’è questa colonia spontanea di leoni marini che hanno scelto questo tratto di baia per mangiare e riprodursi. Come non siano disturbati dai tanti curiosi che vanno a far loro visita è un mistero, fatto sta che sono simpaticissimi, con quei baffoni, belli spaparanzati al sole sulle loro piattaforme in mezzo al mare.

Non è solo un’attrazione gratuita e godibilissima, ma la considero quasi obbligatoria se viaggiate in famiglia.

dsc_0575dsc_0574dsc_0564dsc_0559

2. Visitare il Parco Nazionale di Land’s End

Mi ha stupito che l’accesso a tanta bellezza fosse gratuito. Ci troviamo in Outer Richmond, un quartiere un po’ fuori i canonici itinerari turistici, ma che vale la pena vedere per accedere a questo parco e a una spiaggia di cui vi parleremo più avanti.

Land’s End è una passeggiata che si inerpica sulla scogliera a nord di Outer Richmond, tra gli storici Sutro Bath, passando per Eagle Point, fino a Baker Beach.

Se vi piace stare in mezzo alla natura, respirando odore di mare, vi consiglio di intraprendere questa passeggiata salutare tra conifere secolari e lo sfondo del leggendario Golden Gate Bridge che si staglia all’orizzonte.

dsc_0471dsc_0477dsc_0497dsc_0479

3. Perdervi nel verde del Parco di Presidio

I parchi sono gratuiti a San Francisco. Quello del Golden Gate Park, del quale vi parleremo a breve, quello di Dolores, nel quartiere di Mission, e poi c’è questo, il Parco di Presidio, un elegante quartiere in altura popolato da belle ville in stile inglese. È stato una base militare fino agli inizi degli anni ’90, e molte delle ricche abitazioni che vi troverete sono tutt’ora abitate da alte cariche dell’esercito statunitense.

All’interno del Parco di Presidio si può accedere gratuitamente al pratone di Crissy Field, una distesa verde che sembra infinita, uno spazio ricreativo prezioso per i fortunati abitanti della città, ma anche per i suoi visitatori. La vista sul Golden Gate Bridge, sull’isola di Alcatraz e la spiaggia vi permetterà delle foto indimenticabili.

dsc_0206dsc_0223dsc_0235dsc_0241

4. Vedere i bisonti al Golden Gate Park

Ah, quanto adoro questo parco! Ci ho passato moltissime giornate piacevoli e mai noiose, quindi non posso che consigliarlo come una delle attività da non farsi mancare in città!

Al suo interno sono tante le attrazioni a pagamento, come il Museo di Arte Contemporanea, il Conservatory of Flowers, la California Academy of Sciences e il Japanese Tea Garden, ma altrettante le aree gratuite congegnate per lo svago low cost. Picnic, corse e passeggiate all’aria aperta , un mulino da vedere e… I bisonti! Se andate al Bison Paddock potrete vederli nella loro ampia radura a ruminare e riposare tranquilli. Inutile dirvi quanto possa piacere ai bambini se viaggiate con loro…

Il parco ospita spesso eventi e festival musicali gratuiti, quindi, se siete fortunati potreste imbattervi in uno spettacolo di musica blu grass, ad esempio. Vi lascio il link al parco con l’elenco di tutte le attività mese per mese.

dsc_0388dsc_0398dsc_0399dsc_0401dsc_0757dsc_0775dsc_0784

5. Vedere San Francisco dalla torre del Museo de Young

Se vi piace vedere le città dall’alto non posso che consigliarvi di salire sulla torre del Museo de Young o di Arte Contemporanea.

Siamo sempre all’interno del Golden Gate Park e l’accesso a questa bella torre dal design moderno, tutta attorcigliata su stessa, in rame ossidato, è gratuito (a differenza del museo).

Dalla cima di questa costruzione avveniristica è possibile godere di un panorama da togliere il fiato e se non c’è nebbia si può vedere fino al Golden Gate Bridge.

dsc_0794dsc_0808dsc_0811dsc_0809

6. …O dalle colline di Twin Peaks

Sempre per gli appassionati dei panorami dall’alto, ci sono le “colline gemelle” ad attendervi. Un punto di vista privilegiato, con la città ai vostri piedi e la bella strada per arrivare fin quassù che si inerpica e quasi si attorciglia lungo i pendii delle colline. Se volete potrete proprio scalarle, ma copritevi bene perché è molto ventoso.

dsc_0644dsc_0642dsc_0624dsc_0632

7. Immergersi nella street art di Mission e Castro

Ve l’ho scritto qui che il quartiere di Mission è il mio preferito, un mix riuscitissimo di cultura e tradizioni messicane e mondo hipster. In quel post vi abbiamo anche segnalato due negozi originali che potrete andare a vedere a ingresso libero.

Uno è un bazar su tutto il mondo dei pirati, l’altro un emporio di stranezze ispirate al mondo della natura…Secondo me sono imperdibili, in particolare se si viaggia con i figli.  Ma soprattutto vi avevamo mostrato la street art del quartiere e di quello limitrofo, Castro, baluardo della cultura LGBT mondiale. Ovunque potrete imbattervi in queste opere, ma quelle più importanti dal punto di vista socio politico sono in Clarion- Alley. Alcuni sono spettacolari!

dsc_0649-2dsc_0670-2dsc_0705-2dsc_0681dsc_0699

8.  Un giro nel quartiere di Ashbury-Haight

Altro quartiere storico di San Francisco. Da qui sono passati i cortei pacifisti contro la guerra del Vietnam, qui si è celebrata la Summer Of Love del 1967, qui è nata la cultura hippie e dei figli dei fiori. È pieno di locali e posti interessanti, molti dei quali hanno visto nascere artisticamente talenti come Janis Joplin e Jimi Hendrix, ma tra i molti centri di tatuaggi, piercing e chincaglieria indiana, c’è un negozio in particolare che propone compra vendita di abbigliamento e scarpe. Si chiama Buffalo Exchange. Se avete qualche capo in buono stato da vendere potreste pure farci una bella cifretta. O altrimenti potreste fare qualche super affare comprando merce usata quasi regalata.

dsc_0843-2dsc_0847-2dsc_0846-2dsc_0845-2

9. Visitare le spiagge di Ocean e Baker

Adoriamo stare all’aria aperta, specialmente in viaggio. È una di quelle cose che cerchiamo di non farci mai mancare e che ci ricaricano come poche altre al mondo. È anche per questo che torniamo a parlarvi di tutto ciò che sia outdoor. Quindi, dopo aver parlato del verde dei parchi, ora è la volta del blu delle spiagge di San Francisco. Rigorosamente gratuite vi segnaliamo quella di Ocean, sempre in Outer Richmond, favolosa da vivere in giornate soleggiate ma anche al tramonto, e quella di Baker, all’interno del Parco di Presidio, dove d’estate potrete fare il bagno (se non vi spaventa l’acqua gelata) all’ombra del Golden Gate Bridge.

dsc_0370img_20161230_043921_499dsc_0875-2dsc_0851-2Ci sarebbero altre attività gratuite da fare in città, ma noi preferiamo, come sempre, parlarvi di quelle sperimentate di persona.

Voi quali avete fatto? O quale vi piacerebbe fare? 🙂