Vienna: 9 cose imperdibili da fare

Vienna mi è tornata in mente in questi giorni, girovagando su internet alla ricerca di una qualche meta da considerare per il prossimo ponte del 25 aprile (ma quanto tempo, e ancora, avrebbe detto Antonacci, ma vabbè…).

Si è aperto il cassetto della memoria e i ricordi hanno cominciato a uscirne, uno dopo l’altro, e mi sono ritrovata a guardare le foto di quei quattro giorni estivi con la compagnia di due amici, a quei tempi nostri inseparabili compagni di ventura.

Vienna conserva quel fascino di grande città imperiale che la rende elegante, classica, tradizionale, ma non per questo “vecchia” e anche se sono passati un po’ di anni da quel viaggio, era il 2008, mi è venuta voglia di parlarvene, in particolare di tutte quelle attività da noi sperimentate che secondo me non dovrebbero mancare per fare davvero “esperienza” di Vienna.

Se avete intenzione di passare nella capitale austriaca qualche giorno magari vi può far comodo, no? Tutti pronti?

Mangiare la Sachertorte nel posto dove l’hanno inventata

Cioè, lei praticamente non ha mai assaggiato la Sachertorte…Va bè. Continuiamo così. Facciamoci del male…

La sapeva lunga Nanni Moretti nel suo film “Bianca”😂

Ma credo sia inutile specificare che il sapore della vera Sachertorte non ha niente a che vedere con quello che si trova in Italia.

E allora perché non concedersi una bella colazione nel locale dove l’hanno inventata, nel 1832, all’Hotel Sacher?

img_0341img_0505-1

In pieno centro, a due passi da quella che è stata la residenza degli Asburgo, l’Hofburg. C’è un po’ di fila per accaparrarsi un tavolo, ma vale la pena aspettare.

Una fetta di Sachertorte accompagnata da un buon caffè viennese, con panna liquida e montata, qui è il top. La ricetta originale è ancora gelosamente custodita dai pasticceri dell’Hotel. Tutte le altre sono solo imitazioni.

Fare un giro sulla Wiener Rienserad al Prater

Il Prater era territorio di caccia ai tempi degli Asburgo, oggi è un parco di quasi 70 ettari adibito a varie attività ricreative. Tra queste, uno dei parchi di divertimento più antichi d’Europa, dove svetta l’antica ruota panoramica. Un incendio negli anni’40 costrinse a un suo restauro, ma per motivi di sicurezza le navette da 30 vennero diminuite a 15. All’interno c’è un piccolo museo dove è possibile ripercorrere la sua storia. A parte il bel panorama che si gode dall’alto, penso che un giro qui sia da tradizione.

img_0478img_0484

img_0487

Carrozze ristorante per colazioni speciali

img_0488img_0489

Visitare il Prater a bordo di un risciò

A proposito di attività ricreative, credo sia impossibile riuscire a girare tutto il Prater in lungo e in largo a piedi. Sono più di 4 km. E allora perchè non affittare un divertente risciò? Io ho un debole per queste vetture a pedali e quando ne ho la possibilità mi piace noleggiarne uno.  Il Prater si presta molto bene a gite di questo tipo essendo tutto a zona pedonale. Divertentissimo.

Andare a un concerto di musica classica

Siamo nella patria della musica classica e a Vienna è possibile assistere a concerti di tutti i tipi e per tutte le tasche. Noi, per la sera di Ferragosto, abbiamo comprato dei biglietti da uno dei tanti ragazzi travestiti da Mozart che si incontrano un po’ ovunque in città, per un teatro non troppo famoso dove abbiamo assistito a due ore meravigliose allietare dalle opere di Mozart e Strauss, con tanto di coreografie di ballerini in costume. E la cosa bella è che c’erano persone di tutte le età e l’abbigliamento era informale. Se dovessi tornare a Vienna non me la farei di certo mancare come esperienza.

img_0510

Musica ovunque a Vienna!

img_0338

Io&Mozart

img_0411

Palace Theatre

Vedere preparare uno strudel di mele nelle cucine di Schonbrunn

Schonbrunn era la residenza estiva degli Asburgo. Poche fermate di metro U1 e vi ritroverete in questa elegante dimora immersa nella campagna, molto simile alla reggia di Versailles, ma in piccolo. All’epoca pagammo il Classic Pass intorno ai 12 euro a persona, che ci dava la possibilità di visitare il castello, i giardini, la terrazza della Gloriette, e di poter assistere allo strudel show direttamente nelle cucine di Schonbrunn. Un cuoco professionista ci ha dato dimostrazione di come preparare l’originale apfelstrudel spiegando la ricetta in tedesco e in inglese. Un profumino invitante si è sparso nell’aria e a cottura ultimata un bel pezzo di dolce non ce lo ha tolto nessuno.

img_0390img_0393img_1090

Mangiare in una delle birrerie più vecchie della città

Siamo nella Chiesa delle Salesiane, vicino il Belvedere, dove nel chiostro c’è questa ex cantina dove preparano birra artigianale dalla fine del 1500!

Oggi la birreria Salm Brau è tra le più antiche di Vienna e produce ottima birra artigianale accompagnata dai piatti della tradizione austriaca. C’è lo stinco di maiale che si dice il re Giuseppe mangiasse tutti i giorni con una gustosa salsa di spinaci, il Tafelspitz, la Wiener Schniztel e molto altro. All’epoca a prezzi incredibili.

img_0473

Salire sul tetto del Duomo di S.Stefano

L’ingresso a questa sontuosa e bellissima chiesa è gratuito, mentre salire sul tetto costa intorno ai 5€. Almeno, nel 2008 era così. Non so se nel frattempo qualcosa sia cambiato.

Da quassù avrete la città ai vostri piedi e potrete ammirare da vicino il tetto fatto a squame con i simboli del potere asburgico.

img_0431img_0433img_0435img_0439

Partecipare al Vienna Film Festival

È una manifestazione che si tiene gratuitamente ogni estate, da giugno a settembre, nella ampia Piazza del Municipio (o Rathausplatz). Su un grande schermo vengono proposte opere liriche e arie celebri di musica classica e mentre vi godete uno di questi spettacoli…(segue il prossimo punto)

Mangiare street food al Rathausplatz

…potrete gustare uno dei tanti piatti di street food da acquistare per pochi soldi ai vari stand. Cucina locale certo, ma anche indiana (il miglior chicken tikka masala della mia vita!), italiana, greca, medio orientale… Un vero giro del mondo culinario!

Durante il nostro soggiorno abbiamo quasi sempre mangiato qui. Sempre con molta soddisfazione.

img_0410

Voi avete mai fatto esperienza di un luogo?

Quale e come? Raccontatemelo nei commenti 🙂