Dove mangiare a Lisbona: il Mercado da Ribeira

A Lisbona una delle tappe obbligate è senz’altro quella al suo mercato storico, il Mercado da Ribeira.

IMG_20171008_104637207IMG_20171008_104125360

IMG_20171008_104254861
Azulejos all’interno del mercato

Ancora oggi sede deputata alla vendita di prodotti freschi quali carne, pesce, fiori e ortaggi, dal 2014 è divenuto un rinomato e apprezzato food court, anche noto come Time Out Market, un progetto che ha raggruppato le eccellenze nel campo culinario e artistico di Lisbona.

DSC_0698Gli stand, tra ristoranti, bar, negozi, enoteche e librerie sono oltre 40,  tutti provati, scelti e recensiti (lo slogan di cui vanno fieri è infatti “tested and tasted“) da critici culinari di tutto il mondo e un team di giornalisti indipendenti.

Il concetto di mercato in senso stretto è stato trasformato e ampliato in uno spazio collettivo dove oltre a un (buon) boccone è possibile trovare botteghe dove poter fare acquisti, partecipare a cooking class, farsi un tatuaggio o assistere a interessanti jam session.

DSC_0716DSC_0714Io adoro mangiare nei mercati, quella sensazione di fare il giro del mondo solo spostandosi da una bancarella all’altra!

Nel Mercado da Ribeira troverete di tutto. Dalla vera pizza italiana, alle polpette di baccalà, dal pad thai, al sushi, dai crudi di pesce, al gelato artigianale.

In quei tre giorni a Lisbona abbiamo mangiato quasi sempre qui, pranzo, cena e colazione. Perchè limitarsi a un solo tipo di cucina quando puoi avere quella di tutto il mondo sotto un unico tetto? 😉

DSC_0799DSC_0701DSC_0702DSC_0707DSC_0708DSC_0705DSC_0709DSC_0710DSC_0712

Si mangia su tavoli comuni, appollaiati su alti sgabelloni, e a me questo senso di convivialità è piaciuto parecchio.

 

img_20171008_104222434_hdr.jpgIMG_20171008_103615708Fermatevi alla Fabrica de Nata per una colazione a base di pasteis de nata, piccole bontà farcite di crema. Il caffè che probabilmente accompagnerà il vostro risveglio, qui è tra i più buoni mai trovati all’estero.

Se avete voglia di crudo potreste provare le tartare di carne o pesce preparate al momento da Tartar-ia, o se non vi piace il pesce crudo, ma cotto a puntino, allora puntate il Sea Me: fanno degli hot dog al polpo grigliato indimenticabili.

Menzione d’onore per la birra portoghese, una chiara che troverete un po’ ovunque, ma che è buonissima sia alla spina che in bottiglia, si chiama Super Bock.

img_20171008_150349172.jpg
Prosciutto pata negra e formaggi locali

IMG_20171008_103439307DSC_0800

DSC_0700
Tartare di aringa

Il Mercato da Ribeira si trova in Avenida 24 de Julho 1200 ed è aperto tutti i giorni, dal lunedì al sabato dalle 06:00 alle 02:00, la domenica dalle 09:00 alle 13:00. Con la metro vi basterà scendere al capolinea della linea verde, Cais do Sodré, sulla strada per andare a Belém.

 

Se volete andare in centro a Lisbona cliccate qui

Se volete andare all’Oceanario cliccate qui

Se volete andare ad Alfama cliccate qui

Se volete andare a Belem e al Chiado cliccate qui

 

 

 

Pubblicato da

Vivo a Roma, sono farmacista e ho 40 anni. Un bimbo, tre gatti e una reflex da cui non mi separo mai. Curiosa come una scimmia, considero il viaggio una necessità. Con la testa sono sempre altrove. Sogno di girare il mondo.

17 pensieri riguardo “Dove mangiare a Lisbona: il Mercado da Ribeira

  1. Ennò Alessia l’effetto “dopo pranzo” non basta! Madonna quel panino tentacolare hahhaah 😛
    Ma che bello, quindi praticamente clienti fissi? Mi piace sta cosa! Dici sul serio il caffè più buono all’estero? Ora la curiosità è a mille 😉 E poi Super Bock, segnato!
    Sui pasteis ho avuto una tragica esperienza: in Lituania c’era un locale portoghese specializzato in pasteis di tutti i tipi (e io non lo sapevo). Così entro e ne ordino uno pregustandomi finalmente questo dolcetto famosissimo.
    Già il profumo…era stranissimo! Poi lo addento e comprendo: era salato e col pesce O_O ahahaah! Mi sta bene i pasteis vanno mangiati solo a Lisbona! 😉
    Buon Halloween 😉

    Piace a 1 persona

    1. Ahahah! meno male che non è capitato a me! Ti immagini, un bel boccone al tonno di prima mattina…aaah, ideale! 😀
      Mi hanno fanno un espresso favoloso, non ci volevo credere, e avevo preso l’abitudine di accompagnare le mie colazioni con questi piccole tortine ciocciose e calde che sploppavano di crema pasticcera….e stamattina mi tocca accontentarmi delle fette biscottate…:(
      Grazie Dani e buona festa, un bacione!

      Piace a 1 persona

  2. Non avevo mai pensato ad un panino con il polpo, sembra buonissimo!! Invece le pasteis de nata sono diffusissime in Giappone, però è chiaro che prima o poi dovrò assaggiare quelle originali…insomma un salto a questo Mercado prima o poi dovrò farlo!

    Piace a 1 persona

    1. In Giappone le pasteis da nata non le ho proprio notate…Tu le hai assaggiate? Sono in versione dolce o salata?
      Il panino al polpo è diffuso al sud Italia, specie in Puglia, ma diciamo che rispetto a Polignano le porzioni al Mercado sono meno abbondanti 😀
      Grazie per la visita Laura!
      Ciao e buona festa!

      Piace a 1 persona

  3. Oggi al lavoro ero riuscita solo a dare un’occhiata veloce al post, scorrendo le foto, e per poco non sono morta di fame! E avevo già pranzato 😉
    Ora ho letto con calma l’articolo e questo mercato mi piace ancora di più: bella l’idea dei tavoli collettivi, bella la proposta di tanti tipi di cucina. Segno tutto!
    E quei pasteis? Devono essere buonissimi 😍

    Piace a 1 persona

    1. Abbiamo preso della pizza per far mangiare il bambino e, ti dirò, era buona pure quella, sembrava uscita da una pizzeria italiana a taglio. Questo mercato è incredibile, per i ghiottoni come me è stato una manna. E se dovessi tornare a Lisbona (cosa che mi auguro) rifarei qui una tessera abbonamento…ahahahah! Grazie Silvia, buona festa!

      Piace a 1 persona

  4. Oddio che meraviglia…il mio regno per quel panino. Sai che io qui non ci sono mai stata? La costruzione di per se mi ricorda una discoteca dove capitammo per caso, in cui uno mi offrì da bere ed io da tanto mi vergognavo nemmeno lo ringraziai…che testa che sono! Anche a me piacciono molto i mercati esattamente per quello che dici te, avere tutto il mondo nello stesso edificio e per quella convivialità che solo lì riesci a trovare; anche se per essere sincera, li apprezzo decisamente più all’estero che in Italia, pensa che a quello di Firenze sono stata una volta sola e perchè mi ha portata Agnese, altrimenti ancora non ci avrei mai messo piede.

    Piace a 1 persona

    1. Non sapevo che in Italia si potesse mangiare nei mercati. Sapevo che c’era una specie di legge che lo vietava per motivi di igiene, mi pare di ricordare, e invece mi dici che a Firenze c’è un mercato simile a questo? Cavoli, devo assolutamente tornarci perchè non ci sono mai stata! Comunque al piano di sopra del Mercado da Ribeira c’è davvero una discoteca. Magari il tizio che voleva offrirti da bere l’hai incontrato proprio là 😉

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...