#TravelDreams 2018

I #TravelDreams hanno la capacità di raggruppare due momenti fondamentali nella vita di un viaggiatore: quello dei ricordi, fatto dei bilanci di tutti i viaggi dell’anno quasi passato, e quello propositivo dei viaggi che si vorrebbero organizzare nell’anno nuovo alle porte.

A noi i #TravelDreams hanno sempre portato bene. Magari non siamo riusciti a depennarli proprio tutti dalla nostra lista per ovvi motivi di tempo e di soldi, ma una buona parte sì.

Lo scorso anno, per esempio, ci eravamo ripromessi di visitare tanta Italia, e le nostre aspettative non sono state disattese.

Nel 2017 siamo stati in Salento, al Giardino di Ninfa, a Capri, in Val Pusteria, nel bel borgo di Labro e al Lago di Piediluco, a Capalbio e al Giardino dei Tarocchi.

Mi auguravo di vedere presto Lisbona e di andare in giro per mercatini di Natale (la destinazione immaginata era il Trentino, ma vabbè, siamo riusciti a vederli a Colonia, e non è andata affatto male…), e sono stata accontentata.

Questo 2018 non ho idea di dove ci porterà, ma a grandi linee potrei dirvi che mi piacerebbe…

Andare a Torino

Ormai basta, non posso più rimandare. Ho Instagram intasato di foto meravigliose del capoluogo piemontese e ho proprio curiosità di ammirare dal vivo l’eleganza di questa città, delle sue piazze e dei suoi caffè. Per capire se poi la gente è così fredda come dicono…

capodanno-torino-2018-musei-aperti

Partecipare alla Transiberiana d’Italia

Si tratta di uno dei percorsi in treno più belli del Paese, ma forse anche qualcosa di più. Un’escursione a bordo di un treno d’epoca che parte da Sulmona e che passando per il Parco Nazionale della Maiella e varie Riserve Naturali ad alta quota arriva in Molise, ad Isernia. Il nome Transiberiana d’Italia le venne affibbiato intorno agli anni’80, perchè in inverno, sotto le pesanti nevicate che caratterizzano queste zone, ricorda il celebre tragitto tra Mosca e Vladivstock. E a me proprio in inverno piacerebbe partecipare! Ma so già che accaparrarsi un biglietto è una mezza impresa…

Transiberiana d'Italia

Fare un road trip in Sicilia

La Sicilia mi ronza in testa da un po’. Chissà se l’anno nuovo riuscirà a portarmi su quest’isola che profuma di arance e di mare… Le chiese barocche, i villaggi di pescatori, la pasta di mandorle, il suono di quel dialetto che sembra uscito da una pagina di Camilleri, i mercati di Vuccirìa e di Ballarò… La cosa che più mi incuriosisce di un viaggio in terra siciliana è provare a capire il confine labile tra realtà e la mia idealizzazione personale dell’isola…

isola-conigli-lampedusa

Andare a Matera

E’ uno dei viaggi non esauditi dello scorso anno e lo rimetto prepotente anche per il 2018 perchè il fascino dei “Sassi” dal vivo secondo me è senza uguali.

matera_02

Tornare a Napoli

Eh lo so, Napoli non basta mai. Non importa quante volte io ci sia andata, ho la sensazione che Napoli, come un po’ Roma, non la finisci mai di scoprire. Vorrei visitarla con la dovuta calma, fare un giro per la Napoli Sotterranea e ingozzarmi di pizza e sfogliatelle come non ci fosse un domani. Napoli d’altronde per me fa rima con gola…

napoli_opt

In Europa

Complici anche gli splendidi articoli di Valentina di Trip and Notes, per quest’anno mi auguro di vedere Bilbao e i Paesi Baschi, comprese le Asturie. Anche la zona della Camargue mi ispira, sempre grazie agli articoli di un’altra blogger che mi piace seguire, Margherita di Meridiano307.

maxresdefault_opt

Nel Mondo

E’ tanto che manchiamo dai Parchi Nazionali americani. L’ultima vacanza è stata nel lontano 2011 nel Parco dell’Acadia nel Maine. Quest’anno mi piacerebbe andare a Yellowstone a trovare Yoghi e Bubu.

yellowstone-wildlife-buffalo-79

Per restare in terra americana, uno dei miei sogni sarebbe quello di vedere New York sotto Natale, mentre come road trip rimane sempre forte il desiderio di conoscere gli stati del sud degli USA: Florida, Alabama, Mississippi, Lousiana…

dicembre-new-york

C’è un viaggio di gruppo che mi stuzzica non poco intorno ad aprile con Sandra del blog Passaporto e Colori come tour leader. Il viaggio e’ in Asia Centrale, precisamente in Uzbekistan, e non vi nascondo che non appena ho letto il link con tutte le info al riguardo mi sono ritrovata a sognare letteralmente ad occhi aperti. Se riuscissi a organizzarmi con lavoro e figlio non sarebbe male per niente…

samarkand uzbekistan-xlarge

Direi che mi posso fermare. Anche quest’anno mi ero ripromessa di restare coi piedi per terra, ma poi mi faccio prendere e la mia parte sognatrice ha la meglio.

E voi quali viaggi vi aspettate per questo 2018?

Raccontatecelo nei commenti e intanto buone feste a tutti!

PS: #traveldreams è un’idea di Manuela di Pensieri in Viaggio, Farah di Viaggi nel Cassetto e di Lucia di Respirare con la Pancia.

 

*Immagini tutte prese da Google Images, immagine di copertina da Unsplash.