Gite fuori Roma: Nemi, il borgo delle fragole

Chiedete a un romano dove trascorrerà la scampagnata domenicale o una soleggiata Pasquetta (ehm…semmai esistano…) e lui vi risponderà una cosa sola.

“A(l)i Castelli!”

Domenica scorsa, fedeli al cliché, abbiamo scelto come destinazione il piccolo borgo di Nemi.

Ma quali e quanti sono i Castelli Romani? Sembra una domanda banale, ma io credo che la maggior parte dei romani non sarebbe in grado di rispondere, io per prima!

Per Castelli Romani si intende tutta quella zona a sud-est della Capitale attraversata da strade storiche come l’Appia e l’Ardeatina.

Sono in tutto 17, ognuno con la propria storia, tradizione e folklore. Cosa li accomuna? Sicuramente il verde della campagna, il territorio vulcanico, l’aria buona e specialità regionali come la porchetta, le coppiette e il vino da gustare in fraschetta.

IMG_20180204_120213137_HDRIMG_20180204_120253370_HDRIMG_20180204_120305483IMG_20180204_120608283_HDR

Le fraschette sono delle osterie tipiche di queste zone, nate nel Medioevo per permettere ai contadini di passaggio di rifocillarsi con il cibo che si portavano da casa. Erano posti semplici, senza cucina, e come insegna avevano delle frasche per indicare che là i viandanti avrebbero trovato il vino nuovo.

Presto, accanto alle fraschette, vennero allestite bancarelle che offrivano pane e companatico e questo portò a una trasformazione di questi locali dove ormai si poteva trovare, oltre che da bere, anche da mangiare. Molte fraschette oggi propongono piatti della tradizione laziale come la carbonara o la pasta “alla gricia”, ma solitamente è difficile arrivare al primo piatto con tutti gli antipasti ghiotti con i quali ci si sfizia prima. Personalmente preferisco ancora quei locali rustici che sembrano norcinerie, con qualche panca e tavolaccio, senza cucina.

I Castelli Romani sono: Albano, Ariccia, CastelGandolfo, Ciampino, Colonna, Frascati, Genzano, Grottaferrata, Lanuvio, Lariano, Marino, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Nemi, Rocca di Papa, Rocca Priora e Velletri.

Noi abbiamo scelto Nemi perchè è uno dei più tranquilli, un piccolo borgo in altura, perfettamente conservato, defilato rispetto agli altri perchè non sorge sull’arteria principale dell’Appia, ma te lo devi andare a cercare, lungo stradine dal panorama spettacolare sul sottostante Lago di Albano.

IMG_20180204_130041311_HDR

Nemi ha una storia antichissima. La fontana con l’immagine di Diana, dea della caccia, proprio all’ingresso del paese, ci ricorda di un tempio a lei dedicato sulle sponde del Lago di Nemi, così come tutto il bosco che circondava il borgo.

IMG_20180204_120033225

Era una meta di villeggiatura già al tempo dei Romani, scelta dall’imperatore Caligola che qui aveva fatto costruire delle navi sulle quali dormiva durante l’estate o con le quali si dilettava giocando a vere battaglie navali.

Le navi vennero fatte affondare di proposito dal Senato Romano dopo la morte del folle imperatore secondo quella pratica di “damnatio memoriae” che prevedeva la cancellazione di qualsiasi traccia di certi personaggi scomodi, quasi come non fossero mai esistiti.

La leggenda di queste fantomatiche navi prese piede nel Medioevo, amplificata dai ritrovamenti più o meno veritieri dei pescatori dell’epoca.

Già nel ‘400 si tentò una prima infruttuosa impresa di recupero, ma fu sotto il fascismo che venne fatto dragare il lago (costi immani e danni naturalistici inclusi), riportandole all’asciutto. Venne fatto costruire addirittura un museo per conservarle ma, ironia della sorte, nel 1944 un incendio bruciò tutto e le cause sono ancora poco chiare.

Il Museo delle Navi Romane a Nemi c’è ancora, ma all’interno ci sono solo i modellini di quelle che furono le imbarcazioni.

La nostra domenica mattina è trascorsa serena tra un panino con la porchetta e una passeggiata lenta lungo i viottoli del centro storico.

IMG_20180204_120126629IMG_20180204_124227342_HDRIMG_20180204_124148630IMG_20180204_124546684IMG_20180204_124256035IMG_20180204_125247519IMG_20180204_125717587IMG_20180204_125722629IMG_20180204_125950154IMG_20180204_130020628IMG_20180204_125853861img_20180204_125835337.jpgIMG_20180204_130140097IMG_20180204_130147243IMG_20180204_125918932

Il panorama sul lago da quassù o dalla Terrazza degli Innamorati, poco fuori le mura, un punto di vista privilegiato sulla sponda orientale, lascia senza fiato, e con la giornata tersa di oggi si riesce a vedere fino a Genzano.

img_20180204_130605027_hdr.jpgIMG_20180204_130044365

La Torre Circolare di Palazzo Ruspoli troneggia indiscussa mentre i baristi preparano le sedute all’aperto per accogliere i turisti che presto scenderanno in gruppi dai pullman e si riverseranno affamati in cerca di qualche specialità.

IMG_20180204_125815795

Nemi è famosa per la coltivazione delle fragoline di bosco, usate per preparare marmellate o come colorata guarnizione alle tartellette alla crema. Impossibile non assaggiarle. La raccolta delle fragoline ormai si pratica tutto l’anno grazie alla coltivazione in serra, ma la vera e propria festa che anticamente portava le “fragolare” in piazza con i loro cesti di vimini a vendere queste bacche succose è la prima domenica di giugno.

IMG_20180204_130417277IMG_20180204_125622877

Torniamo a casa corroborati dal sole e da quell’energia ritrovata di chi ha passato qualche ora all’aperto. Nel porta oggetti del passeggino il pacchetto di fragoline che abbiamo comprato: non  riuscirà ad arrivare integro alla fine del viaggio.

Risalendo in macchina lungo le gallerie e i tornanti penso che forse il fascino di Nemi risiede nella sua natura schiva, nel suo aspetto quasi ascetico di chi vive da sempre solo su un eremo, senza per questo cadere nel forastico.

Quasi me la immagino, Nemi, come una di quelle bellissime ninfe dei boschi, costretta da qualche dio prepotente a guardare ed anelare il lago, ma senza raggiungerlo mai, lasciandola sola con la consolazione delle fragole.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato da

Vivo a Roma, sono farmacista e ho 40 anni. Un bimbo, tre gatti e una reflex da cui non mi separo mai. Curiosa come una scimmia, considero il viaggio una necessità. Con la testa sono sempre altrove. Sogno di girare il mondo.

17 pensieri riguardo “Gite fuori Roma: Nemi, il borgo delle fragole

  1. Le fragoline qui si trovano solo in montagna, altrimenti sovente sono grosse e dure come una pietra! Dici che devono scendere a Nemi per mangiare quelle buone davvero?
    Pane e salame secondo me è tra i piatti più semplici e più buoni in assoluto: se potessi io vivrei a insaccati 😍

    "Mi piace"

  2. hahaha è vero…pasquette soleggiate fantastiche e dove trovarle! Caspita non sapevo che i Castelli fossero 17. Conoscevo Nemi solo di nome ma dalle foto vedo che è adorabile con i suo scorci caratteristici e le vedute panoramiche sul lago. E non ero nemmeno a conoscenza che fosse così in alto *_* Grazie per questo assaggio di primavera e di fragoline! 😛
    Ma gli abitanti di queste zone (nonché i frequentatori di fraschette) hanno l’esenzione permanente per il controllo di trigliceridi e colesterolo? Ho avuto un mancamento sulle foto dei salumi 😀 😀 😀

    Piace a 1 persona

    1. Ahahahah!!! In effetti l’esenzione permanente sarebbe geniale e se così fosse mi trasferirei al volo! Io ho avuto un mancamento a entrare in quella norcineria e a trovarmi sotto quella pioggia di prosciutti…Maaammaaacheodooooreeeee!!! Mangiare porchetta e salumi è uno di quei piccoli piaceri che ti fa apprezzare la vita per le cose semplici…ma poi, in fin dei conti, chi siamo noi per dire no al colesterolo?! Ahahahah!! Un abbraccio Dani, grazie!

      Piace a 1 persona

  3. No vabbè, guarda che se inizi un post con quelle foto e prima non scrivi “attenzione le immagini potrebbero aprirvi voragini in pancia”, sei una brutta persona! HA ragione Dani, ma hanno l’esenzione, oppure un mutuo agevolato, perchè tra le fragole e la norcineria credo che non mi staccherei mai da quelle botteghe. L’imperatore con il campo privato per la battaglia navale è appena diventato il mio idolo indiscusso!

    "Mi piace"

    1. Ahahahah! Respect for Caligola!😂😎
      Lo ammetto, sono una brutta persona, se non altro perché non mi è proprio venuto in mente di avvertire dei contenuti ad alto contenuto di ciccia presenti nel post😂😂😂 La prossima volta cercherò di essere più sensibile 😉
      Un bacio Marghe, grazie.

      Piace a 1 persona

  4. L’anno scorso ho provato ad andarci durante la festa della fragolina ed era un vero delirio, gente che aveva parcheggiato addirittura a Genzano… non si trovava un posto neanche a pagarlo oro e alla fine abbiamo gettato la spugna promettendo di ritornarci appena possibile. Stefano vorrebbe andare in un giorno qualunque ma io mi sono fissata con questa festa anche perché voglio assaggiare i dolci dai banchetti….sono golosa come poche! ahahah

    Piace a 1 persona

    1. Immaginavo un bel caos durante la festa della fragolina…già la situazione parcheggio non è semplice a Nemi in un giorno normale, figuriamoci con l’evento…Guarda, io mi sono abbuffata anche senza dover aspettare giugno, rivaluta il consiglio di Stefano 😉 Grazie per essere passata Lou, buona serata!

      "Mi piace"

  5. Mi vergogno ad ammetterlo: conosco pochissimo i castelli romani! Mi ripropongo sempre di farci un giro, magari con il mio compagno che è una buona forchetta, ma poi per un motivo o per un altro rimandiamo sempre. Avrei proprio voglia di una bella serata in fraschetta, tra vino ignorante e cibo casareccio 😀

    Piace a 1 persona

  6. Ma che borgo meraviglioso! Che bella destinazione per un fine settimana di relax, soprattutto con un cielo azzurro come nelle tue foto. Ho visto i Castelli romani sempre con la pioggia, per cui non sono mai riuscita ad apprezzarli. Invece mi rendo conto che nascondono scorci suggestivi (la vista dall’alto è super). Se poi mi parli di frutti di bosco… mi viene voglia di tuffarmi nelle foto!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...