Cosa vedere a Catania: A’ Piscaria

Difficile raccontare un mercato come A’ Piscaria di Catania a parole, per questo abbiamo pensato a un articolo fotografico.

Come spiegare i colori, i profumi, i colpi quasi incessanti dei coltellacci sui piani da lavoro, il vociare un po’ sommesso che improvvisamente esplode in un urlo solista? Quell’elettricità che serpeggia tra i banchi, tra la calma delle massaie attente a scegliere bene cosa comprare senza lasciarsi intimidire dalla fretta dell’ambulante, che vorrebbe smontare subito baracca e burattini e tornare a casa senza merce invenduta.

Un gioco a scacchi sottile e antico come il mondo quello dei mercati, quasi un rito, una liturgia che si celebra tutte le mattine, una festa corale.

A’ Piscaria di Catania incarna tutto questo ed è entrato di prepotenza tra i miei preferiti in assoluto perchè è un mercato storico (viene quasi da chiedersi se ci fosse ancora prima di Catania) e prettamente ittico (e io ADORO i mercati del pesce, mi mettono allegria, non saprei spiegare il perchè), ma non solo.

Mi è piaciuta A’ Piscaria perchè nonostante sia ormai una meta turistica non ha perso quel senso di rustico e verace che deve contraddistinguere i mercati, quella ruvidezza nell’esporre il prodotto, senza fronzoli o senso etico animalista: galline appese, interiora all’aria, tonni sezionati, sgusciatori di gamberi con le mani ancora imbrattate.

Queste le nostre foto preferite.

20180423_102613_HDRDSC_0515DSC_0516DSC_0517DSC_0518DSC_0519DSC_0521DSC_0522DSC_0523DSC_0524DSC_0525DSC_0527DSC_0528DSC_0529DSC_0530DSC_0531DSC_0532DSC_0533DSC_0534DSC_0535DSC_0536DSC_0538DSC_0541DSC_0543

INFO

Il mercato de A’ Piscaria si svolge tutti i giorni, tranne la domenica, in centro a Catania, tra Piazza Pardo e Piazza Alonzo di Benedetto, proprio dietro la Fontana dell’Amenano, dalle 04:00 alle 15:30.