Sette laghi che non puoi perdere in Austria

Il nostro ultimo on the road in Austria è stato all’insegna della natura. Se ci seguite su Instagram avrete probabilmente notato la quantità di foto in cui la natura è stata la vera protagonista della nostra estate 2018, sotto forma di animali, montagne e laghi.

Laghi, sì.

Quanti ne abbiamo visti durante questo viaggio?!

Stagionali, artificiali, alpini, di torbiera…

Ognuno offre un tipo di vacanza diverso, a secondo che siate una famiglia in viaggio, o una coppia o degli sportivi.

In questo articolo ne abbiamo raggruppati sette tra i più belli per ogni regione dell’Austria. Non una classifica, ma una sorta di mappa che -chissà- potrebbe essere d’aiuto per chi volesse visitare le bellezze paesaggistiche di questo incredibile paese.

Carinzia

Millstätter See

E’ probabilmente il lago a cui siamo più affezionati tra quelli visitati questa estate, forse perchè ce lo siamo goduto per più giorni.

Il Lago di Millstätt, con i suoi 12 km di lunghezza, permette svaghi a profusione, dal bagno in acque caldissime (può arrivare a 27 gradi d’estate), alla crociera drop on/drop off che vi permetterà di scoprire i vari borghi sorti sulle sue sponde, specialmente quelle a nord, più popolate. Stabilimenti attrezzati ed economicissimi. Una delle poche volte in cui fare il bagno nel lago non mi ha dato troppa inquietudine.

Wörthersee

E’ il lago più grande della Carinzia, visitato di passaggio andando verso Graz. Quello che più ci è piaciuto è stata la sua vastità, perfettamente visibile dall’alto della Pyramidenkogel, vicino Klagenfurt, una torre dall’aspetto avveniristico compreso nella Carinzia Card. Il lago è uno specchio d’acqua blu cobalto incorniciato da montagne a perdita d’occhio. Una tappa obbligata.

Stiria

Grüner See

Un lago incantato in Stiria, visitato di passaggio verso il Parco Nazionale Gesäuse. E’ un lago stagionale e la sua profondità può dipendere da fattori quali pioggia, neve, maltempo. Profondo fino a 10 metri, in certi momenti dell’anno offre la possibilità di escursioni subacquee gelate, ma fascinosissime in mezzo a un bosco…sommerso! D’estate ha l’aspetto di un comune lago alpino con acque verdi smeraldo popolate da grasse trote. Perfetto girare tutto il suo periplo se si è in compagnia di bambini. E per concludere, un bel picnic sulle rive.

Putterersee

Una chicca semisconosciuta, in località Aigen Im Ennstal, nel cuore della Stiria. Si tratta di un lago di torbiera, paludoso, ma in uno scenario montano da cartolina. Proprio perchè frequentato solo da locali permette un interessante people watching.

Alta Austria

Hallstätter See

Se potessi descriverlo in una sola parola sarebbe: “Oooh!!” ♥
Solo lo stupore più genuino per questo lago e il suo borgo che sembrano essere rimasti sospesi nel tempo. Hallstatt e il suo immacolato specchio d’acqua sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1997. E credetemi, il titolo lo vale tutto!

Salisburghese

Wolfgangsee

Di passaggio tra Hallstatt e Salisburgo sorge questo lago, tra i più profondi dell’Austria, fino a 190 metri, e deve il suo nome al centro abitato più grande sorto lungo la sponda nord, il paese di Sankt Wolfgang. Anche in una giornata di pioggia, come quella che abbiamo trovato noi, le sue acque sono di un azzurro incantevole.

Tirolo

Achensee

Il più grande lago del Tirolo, non a caso chiamato “il mare dei tirolesi”, l’Achensee è una meraviglia che si presta a diversi tipi di vacanza, dal periplo da fare in bicicletta, al relax in uno dei curatissimi stabilimenti bordo lago, con sdraio a righe dall’aspetto un po’ retrò e piscine riscaldate a sfioro. E’ uno di quei posti dove mi sarebbe piaciuto avere un po’ più di tempo per viverlo meglio, con più calma, magari in battello o, avendo un bambino, in locomotiva. Sì, c’è la possibilità di visitare la Valle dello Zillertall attraverso una ferrovia a vapore del 1889, soli 7 km, ma secondo me di una bellezza unica.

A voi piacciono i laghi? Ce n’è uno al quale siete particolarmente affezionati?